E’ un periodo di magra, và detto, che scarseggia in quanto ad uscite interessanti. Scorgendo la lista di film che saranno disponibili da ora fino al prossimo 12 gennaio, vedo che i film potenzialmente interessanti sono meno del 30% della lista, e ciò non è necessariamente un male.

Comunque, ci sono prodotti venduti come arte esclusivamente per via del loro nome o del nome della compagnia che li ha prodotti. Penso a una saga anche fin troppo celebre che anche quest’anno la Disney ci ha consegnato come consueto pacco-regalo di Natale, da aprire e scartare sotto le feste, come accaduto con quell’abominio di Star Wars Episodio VII (qui la mia recensione), che si rivelò essere un immenso pacco vuoto con un messaggio esplicito per ragazzine frustrate. Poi c’è quell’altro filmetto tutta magia e animali che io userei per il rogo del 14 agosto. Il terzo film sopravvalutato è quella cagata di cartone che stà uscendo e che non mancherà di deliziarci con un altro messaggio subliminale satanico, proseguendo così l’ormai famosa tradizione Disney di infilare messaggi subliminali nei suoi prodotti (che nell’epoca odierna hanno raggiunto un livello di squallore esagerato). Tradizione di cui il mondo si è accorto ma che molti vogliono continuare deliberatamente ad ignorare perchè la questione non gli fà comodo.

Ok, veniamo a noi. Ecco quelli che, secondo il sottoscritto, sono i 5 film già usciti o in uscita al cinema che mi ispirano e che potrebbero rivelarsi interessanti. Ovviamente sia chiaro che non ne ho visto neanche uno. Semplicemente, sono quasi sicuro che ognuno di questi film si rivelerà essere un prodotto di qualità, o almeno penso. Se volete andare al cinema a vedere qualcosa, questi sono i film che vorrei vedere io e che vi raccomando. Con buona pace dei blockbuster di massa.

1. Lion 

  • Prossimamente in uscita

Tratto da una storia vera. Un bambino indiano, di 5 anni, sale per sbaglio su un treno, convinto che quel treno lo porterà a casa. Finirà senza volerlo nella città di Calcutta. Il bambino si perde e non riesce più a tornare a casa. Vaga per strada finchè non viene adottato da una famiglia australiana. 20 anni dopo, all’età di 25 anni, cercherà, usando google earth, ogni stazione dell’India, nel tentativo di ricordare la stazione in cui prese il treno sbagliato quando era bambino, nella speranza che ciò lo porti a ritrovare il suo villaggio nativo. Film estremamente interessante che racconta la vera storia di Saroo Brierley.

2. Captain Fantastic 

  • Già uscito

Il nostro Aragorn si mostra nuovamente come un uomo coraggioso e valoroso ma stavolta non con spade e tunica, ma bensì nella figura di un padre di famiglia di mezza età, vedovo, che cresce i suoi figli lontano un miliardo di km da qualsiasi tessuto urbano e nel mezzo della natura, a contatto primordiale con la stessa. Con il suo carattere forte, severo e variegato, guiderà la famiglia verso un cammino di crescita. Film estremamente interessante che vorrei vedere quanto prima, almeno prima che finisca.

3. GGG – Il Grande Gigante Gentile

  • Prossimamente in uscita

So poco o nulla di quest’opera. So solo che c’è un gigante, enorme, ergumenico che familiarizza in so quale epoca vittoriana con una famiglia nobile. Il bambino lo processa come il gigante delle favole, grosso, cattivo e mangiatore di bambini. Invece si scopre essere buono, sgrammatizzato quando parla e docile. La sua fotografia (del film), che ho potuto adocchiare in 1080p nell’apposito trailer, è fenomenale, e sembra riscoprire ed esprimere i toni della fiaba, con colori variegati e definiti che possono essere permessi solo attraverso una colorazione intelligente, precisa, satura e brillante. E’ inutile dire che questo film mi ispira parecchio e, sopratutto, non mi sà dell’ennesimo film tipico e specifico per famiglie. Poi, non so.

4. Sully

  • Già uscito

Anche questo è un biopic, tratto quindi da una storia vera (accaduta nel 2009) e per di più diretto da Eastwood, già capace di mettere a segno dei pezzi da 90 anche quando si trova per le mani una storia vera. Vidi lo scorso anno, al cinema estivo, il suo American Sniper per ben due volte, acquistandolo poi in blu-ray. Fù un biopic da paura. Con questo film non posso dire altrettanto, non avendolo ancora visto, ma mi fido del suo tocco di classe e della sua visione matura che trasforma ogni informazione, ogni inquadrata in un pezzo adulto di narrazione. Sono certo che ne è uscito fuori un altro bel pezzo di cinema.

5. Fuma da reuma park

  • Già uscito

Questo è il film che festeggia i 25 anni del trio, quel trio che ci ha fatto morire dalle risate per tanti, tanti e tanti anni. Il trio con il quale sono cresciuto fin da quando andavo alle elementari e al quale sono molto affezionato. Il trio che ci fece sbellicare con I corti nel 1995, con Tel Chiel Telun nel 1999 e che rifilò al cinema 3 ma anche 4 capolavori di fila della commedia, a cominciare dal classico 3 uomini e una gamba. Questo film sembra troppo tenero ed bello poter andare a vedere quella che sembra una commedia semplice, non volgare, pulita, in buona fede, dove i 3 sembrano giocare con sé stessi e con le loro capacità naturali. E poi i personaggi dei vecchi mi son sempre piaciuti da morire, e Giacomo nel ruolo del vecchietto rompiballe mi ha sempre conquistato. Lo metto come tributo al trio.