Nell’apparizione del 25, la Madonna ci ha dato 2 messaggi distinti, come è solita fare ogni anno nel giorno di Natale. Il primo è quello dato a Marija, il secondo invece è quello dato a Jacov, che qui di seguito vi presento. I messaggi del 25 dicembre dati a Jacov sono quelli annuali che il veggente riceve dal 1998.

  • Messaggio 

Cari figli! Oggi in questo giorno di grazia in modo particolare vi invito a pregare per la pace. Figli, Io sono venuta qui come Regina della Pace e quante volte vi ho invitato a pregare per la pace. Ma figli, i vostri cuori sono inquieti. Il peccato vi impedisce di aprirvi completamente alla grazia e alla pace che Dio desidera donarvi. Per vivere la pace, figli miei, dovete avere innanzitutto la pace nei vostri cuori ed essere abbandonati completamente a Dio e alla Sua volontà. Non cercate la pace e la gioia nelle cose di questa terra perché tutto questo è passeggero. Tendete verso la misericordia veritiera, verso la pace che viene solo da Dio e soltanto così i vostri cuori saranno ricolmi della gioia veritiera; soltanto in questo modo potrete diventare i testimoni della pace in questo mondo inquieto. Io sono vostra madre e intercedo presso mio Figlio per ciascuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

  • Commento

Figli, Io sono venuta qui come Regina della Pace e quante volte vi ho invitato a pregare per la pace.

La Madonna, tramite questo messaggio, ci dona una sorta di commento quasi interamente dedicato alla pace. Lo potrei definire un piccolo arco tematico sulla pace. La pace è l’elemento ricorrente in questo suo nuovo messaggio. Innanzitutto ci ricorda che è venuta come Regina della Pace e che, successivamente, ci ha invitato tante volte a pregare per la pace. Anzi, dicendo proprio “quante volte vi ho invitato a pregare per la pace”, viene anche solo difficile immaginare quante volte, effettivamente, ci ha invitato a farlo. E quante volte non lo abbiamo fatto. Dicendo così, quindi, è evidente che molti ancora non hanno messo in pratica l’invito di pregare per la pace. La madre di Dio non si stanca di ricordarci di pregare per la pace.

Ma figli, i vostri cuori sono inquieti. Il peccato vi impedisce di aprirvi completamente alla grazia e alla pace che Dio desidera donarvi.

Questo è un richiamo che dovremmo cogliere. Così dicendo, la madre di Gesù ci dice che effettivamente molti di noi continuano sulla via del peccato e che, di seguito, ciò non ci rende capaci di aprirci alla grazia. Quello che mi sento di dire, criticamente, e di fare un esame di coscienza più spesso, frequentare con regolarità i sacramenti, confessarci spesso, anche una volta a settimana e cercare di non ripetere più i peccati. Come si può non cadere di nuovo nello stesso peccato? Pregando. Solo così potremo definitivamente staccarci da esso ed essere quindi privi dello stesso, portando il nostro cuore ad essere più pulito. E quindi ad un passo in più verso la grazia.

Non cercate la pace e la gioia nelle cose di questa terra perché tutto questo è passeggero.

Ci ricorda che non dobbiamo cercare la pace e la gioia nei beni materiali, qualunque essi siano. E in questo c’è un’insegnamento del vangelo. La Madonna, tramite i suoi messaggi, ci ricorda sempre il vangelo. Ella non rivela qualcosa di nuovo, piuttosto ripete ciò che è già stato rivelato con suo figlio. E’ inutile, quindi, pensare di ricevere gioia o essere felici comprando questo o quest’altro oggetto, al quale siamo legati, circondandoci di beni materiali. E’ un illusione la sensazione di essere felici perchè si possiede ed è vano cercare di essere felici possedendo, tramite l’acquisto di cose, oggetti, beni (che siano scarpe, film, libri, oggetti per la casa, collezioni private), perchè ogni cosa la lasciamo qui al momento della morte e perchè ogni cosa è solo passeggera ed è giusto capace di darci un emozione, non di certo gioia o felicità. La sensazione di felicità data dalle cose di questa terra è un illusione. E’ soltanto un emozione vana. Ovviamente, la madre di Dio non si riferisce solo ai beni materiali ma anche a tutto ciò che il mondo offre e può offrire anche sotto il profilo “spirituale”, emotivo. Sogni di gloria, successo, soldi e quant’altro. Tutte le ideologie pronte ad affascinarci che il mondo offre. Nella frase della Madonna rientra tutto ciò che il mondo offre nel suo insieme, e lei ci ricorda che tutto quanto è effimero, di passaggio e niente di tutto questo potrà renderci felici, né portarci alla vita eterna.

E con questo, i messaggi del 2016 sono ufficialmente finiti. Al prossimo anno col messaggio del 2 gennaio 2017!