Eccoci con il nuovo messaggio dato quest’oggi alla veggente Mirjana, a Medugorje. Vi ricordo che le apparizioni sono in corso dal 1981. Buona lettura.

  • Messaggio 

Cari figli, voi che cercate di presentare a mio Figlio ogni giorno della vostra vita, voi che provate a vivere con lui, voi che pregate e vi sacrificate, voi siete la speranza in questo mondo inquieto. Voi siete i raggi della luce di mio Figlio, un vangelo vivente, e siete i miei cari apostoli dell’amore. Mio Figlio è con voi. Egli è con coloro che pensano a lui, che pregano. Allo stesso modo, però, egli aspetta pazientemente quelli che non lo conoscono. Perciò voi, apostoli del mio amore, pregate col cuore e mostrate con le opere l’amore di mio Figlio. Questa è l’unica speranza per voi, ed anche la sola via verso la vita eterna. Io, come Madre, io sono qui con voi. Le vostre preghiere rivolte a me sono per me le più belle rose d’amore. Non posso non essere là dove sento profumo di rose. C’è speranza! Vi ringrazio.

  • Commento

Cari figli, voi che cercate di presentare a mio Figlio ogni giorno della vostra vita, voi che provate a vivere con lui, voi che pregate e vi sacrificate, voi siete la speranza in questo mondo inquieto.

Questa parte del messaggio è tra le piu belle che Maria ci abbia mai dato. C’è da notare un piccolo dettaglio che ai più sfugge e che, in realtà, mette in scena una dottrina limpida e perfetta. La Madonna, infatti, non ci dice che la speranza di questo mondo sono solo coloro che presentano a suo Figlio ogni giorno della loro vita, o coloro che vivono con lui. Ma sono, invece, coloro che provano a fare ciò. Differenza che ha del colossale. E’ un dettaglio fondamentale, intelligente. Perchè se fosse stato il contrario, saremmo tutti mediamente “spacciati”. Chi riesce a vivere con lui e a presentare ogni giorno della propria vita a lui come se fosse cosa facile e immediata? I santi non sono coloro che non avevano problemi o peccati, ma coloro che li avevano ma li hanno combattuti. Così, con questa frase, la Madre Celeste non include solo coloro che riescono in determinate cose, come cristiani. Ma anche coloro che, pur non essendo dei santi e pur, magari, non riuscendo in determinate cose, provano comunque a vivere in modo cristiano e a fare le cose che lei ci chiede. Con “voi che cercate”, “voi che provate”, include anche tutti coloro che magari non riescono sempre e comunque a fare ciò che lei dice, ma che almeno ci provano. Questi sono i futuri santi. E questi sono, per l’appunto, la speranza del mondo. Non sono solo coloro che riescono ufficialmente a vivere con Gesù. Ma anche coloro che, nella loro imperfezione, nei loro difetti, nella loro vita imperfetta, ci provano con tutto se stessi. Così sicuramente, molte persone rientrano in questa “categoria”.

Perciò voi, apostoli del mio amore, pregate col cuore e mostrate con le opere l’amore di mio Figlio. Questa è l’unica speranza per voi, ed anche la sola via verso la vita eterna.

Ecco la speranza della vita eterna: preghiera e opere. Non solo parole, ma opere. Quindi pregare e agire, ovvero pregare e fare. Maria è chiara e ci indica che la preghiera và accompagnata con le opere, e viceversa. Questa è la via per la vita eterna. Pregare col cuore, in sincerità, pur con tutti gli impedimenti e le difficoltà del caso, e fare le opere.

E con questo è tutto. Continuate a seguirmi e al prossimo messaggio!