Meraviglioso inno della GMG (Giornata Mondiale della Gioventù) svoltasi lo scorso anno in Polonia, a Cracovia. Qui di seguito: la versione italiana, spagnola, inglese e polacca (l’originale). Una bellezza maestosa caratterizza questo inno, che considero una delle meraviglie del suono. Che bello!

Versione italiana

Versione spagnola 

Versione americana 

Versione polacca


Inno GMG 2016 Vers. italiana (Adattamento testo in italiano di Valerio Ciprì)

Testo 

Sei sceso dalla tua immensità in nostro aiuto.
Misericordia  scorre  da te sopra tutti noi.

Persi in un mondo d’oscurità lì Tu ci trovi.
Nelle tue braccia ci stringi e poi dai la vita per noi.

Beato è il cuore che perdona!
Misericordia riceverà da Dio in cielo!

Solo il perdono riporterà pace nel mondo.
Solo il perdono ci svelerà come figli tuoi.

Beato è il cuore che perdona!
Misericordia riceverà da Dio in cielo!

Col sangue in croce hai pagato Tu le nostre povertà.
Se noi ci amiamo e restiamo in te il mondo crederà!

Beato è il cuore che perdona!
Misericordia riceverà da Dio in cielo!

Le nostre angosce ed ansietà gettiamo ogni attimo in te.
Amore che non abbandona mai, vivi in mezzo a noi!

Beato è il cuore che perdona!
Misericordia riceverà da Dio in cielo!

Materiale musicale 

  • Clicca qui se vuoi ottenere lo spartito ufficiale italiano
  • Clicca qui se vuoi ottenere lo spartito per chitarra

Storia 

Jakub Blycharz è l’autore e compositore dell’inno della Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia 2016; subito dopo aver vinto il concorso per l’inno ha raccontato che, prima di mettersi all’opera, aveva cercato ispirazione nella Bibbia.

Scovando nelle Sacre Scritture, si era imbattuto nella promessa contenuta nel libro del Deuteronomio, cap. 31, nella parte intitolata “Il cantico di testimonianza”. La scrittura dice: “Ora scrivete per voi questo cantico e insegnatelo agli Israeliti; mettetelo loro in bocca, perché questo cantico mi sia di testimonio contro gli Israeliti”.

È così che ha avuto inizio il lavoro per l’inno che si apre con un estratto del Salmo 121 (120).  Il bridge dell’inno contiene un incoraggiamento a vivere nel segno della speranza e della fiducia, che scaturiscono dalla Risurrezione di Gesù Cristo.

L’inno è stato poi spedito in busta ed inviato in giro per il mondo, ed è stato tradotto in un ampio numero di lingue, tra le quali la nostra; l’autore ha chiesto che venisse tradotto in qualsiasi lingua e che ognuno ne facesse una versione propria.